GiroVegando en cocina: Burger di lupini

Ve l’ho mai detto che sono una fan sfegatata di panini & co.? Davvero, probablemente el famoso arte del panino e stata la prima culinaria esperienza de la que mi tono fue approcciata. Ricordo anchore cuando en pastel y juventud trovavo nei piatti pronti aumento motivo di grande gioia, eppure, nonostante ciò, so altrettanto bene che dopo l’uscita del sabato tornavo a casa di notte, con la mia migliore siempre amable di allora, e ci allietavamo . con due super panini fatti al momento. Non cose da “taglia il pane e metti debido a los ingredientes en un caso Poi si andava a dormire alle 4 del mattino felici e satolle (roba che se lo faccio oggi mi devono poi tirare fuori dal letto con la gru).

Insomma, penso proprio sia un amor visceral che negli anni non e diminuto minimente, anzi.

Col passaggio a vegan la voglia di sperimentare e aumentata notevolmente ed e per questo che prepare hope e willinger veggie burger always diversity, why cosi e semper un piatto nuovo. Di base adoro che sia speziato ma non troppo e che abbia la giusta consistenza per ottenere un esterno croccante e un interno morbido, ma con l’impasto frullato grossolanamente e non ridotto in purea. Mi pie anche cambiare gli ingredientei per accompagnarlo, in questo case ho scelto una versione molto mediterranean, ricca di verdure e con pochissimo ketchup.

Insomma, lavish spazio alla fantasia e mangiamoci un bel panino con le mani, degustando un pastel ogni bite y raccogliendo tutte le briciole 🙂 Puedes encontrar una versión alternativa de la hamburguesa, fatta con i blind, oggi invece ve la propongo di lupin.

¡La hamburguesa llegó en sexto lugar!

400 gr de lupin’s salamoia (peso de la conferencia) sbucciati

50 gr soia disidrata en fiocchi + 250 ml acqua

1 cucchiaio salsa de soja

1 cucchiaino paprika affumicata (pimentón de la vera)

1

1 media zanahoria, picada

4 pomodoros secchi sottolio sgocciolati

1 cucchiaio concentrado de pomodoro

1 cucchiaio salsa barbacoa vegana

2 cucchiai semi de girasol

1 cucchiaino pimentón piccante

2 cucchiai lievito para alimentar en scaglie

mezzo cucchiaino da caffè di pepe

2 cucchiai amido di mais + 2 cucchiai acqua

unos 10 cucchiai pangrattata

venta, aceite evo

Al servir:

panini de hamburguesa 100% vegetal

maionesa 100% vegetal

salsa de tomate

pomodori secchi sottolio sgocciolati

insalata

rúcula

Procedimiento:

Mettimo la soia en fiocchi en un pentolino con 250 ml de acqua, la salsa di soia y la paprika affumicata. Mettimo sul fuoco piccolo al minimo di fiamma e facciamo bollire hardmente finché tutta l’acqua e stata assorbita. Riservamo.

En la misma cantidad reunida con la carota y la cipolla tritate en una sola almohadilla con pizzico di salt e un cucchiaio di olio, hacer una cuocere de un medianamente bello, mescolando di tanto en tanto, finché el verdor para no aguantar un tono . Facciaole raffreddare.

Mettimo i lupin, la soia e le verdure ormai fredde nel mixer assieme ai pomodori secchi, il concentrato, la salsa barbecue, i semi di girasole, la paprika piccante, il lievito alimentare e il pepe. Fulliamo a scatti più volte di seguito, dobbiamo ottenere un composto con dei pezzetti piccoli ma visibili degli al entrar, e not un open. Cuando abbiamo la giusta consistenza versiamo il tutto in un’ampia ciotola e versiamovi sopra l’amido sciolto nell’acqua (sarà colloso) e amalgamiamo.

Agregue un pangrattato un po’ alla volta, mescolando con le mani, finché not otteniamo un panetto omogeneo. Copriamolo con Pelicola e Faccamolo rassodare en frío durante 40 minutos (ma potete anche farlo il giorno di prepare the first burger).

Passato il tempo richiesto riprendiamo l’impasto, dividiamolo in 6 parti uguali e diamo loro la forma di burger alturas alrededor de 1,5 cm.

Scaldiamo y lace d’olio en una almohadilla y cuocamoli un po’ alla volta, durante unos 4-5 minutos en una amplia salsa de pan mediano.

Por servirli io ho tagliato a metà il pane, l’ho tostato e spennellato di maionese en el lado inferior y spread di barbabietola su quello superior. Ho poi messo della lattuga croccante, 2 pomodori secchi ben sgocciolati, il burger di lupin caldo, pochissimo ketchup, la rucola e ho chiuso il panino.

A me così è piaciuto un sack, ma è ottimo anche servito da solo con qualche verdura di contorno.

No usas esa hamburguesa instantánea que puedes congelar en un sopra l’altro, no puedes esperar a saber quién eres. Dale a las ollas congeladas el cuocerli directamente, tomando la comodidad del tempo en el pad.

Incapaz de usarlo.

PS Un grazie al mio personal model per esse declaró mezz’ora a posare col panino in mano, senza poterlo assaggiare. ¡Un buen render! 🙂